sabato 21 aprile 2018

In My Mailbox #12 - 2018


Buongiorno Lettori e buon sabato, come state? Oggi vi tengo compagnia con una velocissima puntata dedicata ai nuovi acquisti, che arrivano tutti dalla mia ultima visita al negozio dell'usato. Sono felice perché ancora una volta si tratta di titoli che avevo in WL da tempo, trovarli a meno di 2€ l'uno è sempre una soddisfazione! Il primo che mi sono portata a casa è Ci vogliono le palle per essere una donna, di Caitlin Moran, scrittrice e giornalista inglese piuttosto famosa che in queste pagine racconta la sua storia di femminista in maniera molto ironica e scorrevole. Vista la mia passione per le storie vere non ci ho pensato due volte a prendere anche Il volto cancellato, di Fakhra Younas. La donna era stata sfigurata con l'acido dal marito per aver chiesto il divorzio e quest'opera autobiografica raccoglie non solo la sua tragica vicenda, ma anche le foto dei suoi interventi. Fakhra purtroppo ha deciso di togliersi la vita qualche anno fa, e penso che leggere la sua storia sia un valido modo per tenere vivo non solo il suo ricordo, ma anche tutto quello per cui si è battuta. Passiamo infine a qualcosa di più leggero con Ti ricordi di me?, della Kinsella, che era piaciuto molto ad Angelica e per questo speravo proprio di riuscire a recuperarlo. Non leggo spesso chick lit, ma in passato avevo apprezzato le sue opere e vorrei tornare a dedicarmici di tanto in tanto.


E voi cosa avete comprato ultimamente?

venerdì 20 aprile 2018

5 cose che - 5 sigle preferite degli anime



Buongiorno Lettori! Come ogni venerdì eccoci con questa bella rubrica, che spazia dai libri alle serie Tv fino ad arrivare alla musica. Ed è proprio di canzoni che parliamo oggi, perché l'argomento scelto riguarda le nostre sigle preferite degli anime! Essendone una grandissima appassionata fin da bambina ce ne sono davvero moltissime che vorrei citare, ma mi limiterò e ne sceglierò il numero richiesto. Fatemi sapere nei commenti se ne abbiamo qualcuna in comune!


5 SIGLE PREFERITE DEGLI ANIME


SAILOR MOON
Sailor Moon, hai la luna in te
Principessa di un regno che non sai dov'e'



UNA SPADA PER LADY OSCAR
Guarda il lampo che laggiù, attraversa il cielo blu
Lady Oscar, Lady Oscar.
È una luce abbagliante, dura solo un istante,
poi c'è il rombo del tuono, che tremendo frastuono,
ma in un attimo il silenzio c'è...




MAGIC KNIGHT RAYEARTH
Per tagliare il traguardo devi alzare lo sguardo e sentirti sicuro




BLUE DRAGON
Diventerai il cavaliere più potente,
difenderai con il coraggio la tua gente,
tu chiamerai la più possente fra le ombre




ONE PIECE - ALL'ARREMBAGGIO
Ciurma! Andiamo tutti all'arrembaggio, forza!
Vediamo adesso chi ha coraggio
Niente, è più importante del tesoro ma, chissà dove sarà



Mi piange un po' il cuore all'idea di aver lasciato indietro sigle come Naruto, Rossana, Sakura e tante altre, confesso che la maggior parte del mio iPod è tutt'ora composto da playlist a tema Disney e sigle di cartoni e anime, quindi non è stato semplice stilare questa classifica. A occhio e croce direi però che queste cinque sono quelle a cui sono più affezionata e che in qualche modo rappresentano meglio sia me che in generale la mia infanzia, insomma, quelle che porto nel cuore. Adesso tocca a voi, quali sono le vostre sigle preferite? Le ascoltate ancora?

mercoledì 18 aprile 2018

Segnalazione romanzi Eliana Ciccopiedi

Buongiorno Lettori e buon mercoledì! Prima di lasciarvi al post vi ricordo che ieri ho finalmente pubblicato la recensione della trilogia Oltre i Confini, di Noemi Gastaldi, nel caso foste curiosi di sapere cosa ne penso. Oggi però vorrei dedicare un po' di tempo a un'altra autrice, ovvero Eliana Ciccopiedi, e alla sua duologia di cui a breve leggerò il primo volume. Ci tenevo a segnalarvi questi due romanzi perché trovo che siano davvero interessanti e ne adoro le copertine!







Titolo: E se... oltre la maschera, tu
Autore: Eliana Ciccopiedi
Prezzo: 13,00€ (2,99€ ebook)
Pagine: 299
Pubblicazione: 2018
Editore: Self - publishing


Trama: E se la felicità non fosse solo un’intima convinzione? Leonardo non ha altri sogni da realizzare; quando irrompe sulla scena incanta il pubblico, raccoglie applausi e consensi. Elena dalla sua poltrona osserva la vita inconsapevole, incapace di assaporarla veramente. Le incrollabili certezze di Elena, la tranquilla e anonima quotidianità in cui ha circoscritto la sua esistenza. L’intensità con cui Leonardo affronta la vita, sempre oltre, per nascondere la sottile malinconia che lo segna. Due mondi lontani, opposti. Un ritardo clamoroso e un treno perso condurranno Elena e Leonardo a condividere lo stesso istante di vita. E se non avessero fatto altro che cercarsi? E se la vita si riducesse tutta a quell’unico istante? Basta così poco a trasformare un potrebbe essere in un E se…






Titolo: Fingiamo che sia per sempre
Autore: Eliana Ciccopiedi
Prezzo: 15,00€ (ebook 0,99€)
Pagine: 389
Pubblicazione: 2018
Editore: Self - publishing


Trama: «Che casino, eh? Elena ed Emma. Leonardo e Luca. Elena e Leonardo. Luca ed Emma.»
«Non ci capisco più niente. Come si distingue tra finzione e realtà?»
«Non impersonare se stessi sarebbe un’idea.»

Romanzi, palchi, camere da presa. Il seguito di E se… è un arazzo tessuto tra realtà e finzione, un velo che confonde. Maschere indossate e altre che si sgretolano, timori nascosti dietro sorrisi tirati, fragilità che non sopportano l’abisso e fremono per parlare, urlare, cercano la mano di chi vuole vedere. Le vicende di Emma e Luca, Elena e Leonardo si intrecciano ed esasperano chi cerca la verità. E se la verità non esistesse, e se fingessimo soltanto che sia per sempre?



Cosa ne pensate di questa duologia? Secondo me promette davvero bene, e la versione ebook del secondo volume è attualmente in offerta a 0,99€, occasione da non perdere! Non mi resta che lasciarvi i link dove poterli acquistare, nel caso vi interessassero, e vi invito a tenere d'occhio il blog per non perdervi il mio parere sul primo volume dedicato a Leonardo ed Elena, che non vedo l'ora di iniziare! Fatemi sapere che conoscevate già questi titoli e se pensate di leggerli!

E se... oltre la maschera, tu


Fingiamo che sia per sempre



martedì 17 aprile 2018

Recensione "Oltre i Confini - trilogia completa" di Noemi Gastaldi

Buon martedì Lettori, come state? Per me la settimana è iniziata in maniera piuttosto tranquilla e spero che continui così, considerando tutti gli imprevisti di quella precedente mi merito un po' di calma. Quindi, con un ritardo davvero mostruoso, sono finalmente qui per recensirvi un romanzo che mi è piaciuto molto e per cui ringrazio nuovamente l'autrice, soprattutto per la pazienza.


Siamo davvero in grado di comprendere quel limite sottile
che separa la percezione dal disturbo mentale?

Titolo: Oltre i Confini (trilogia completa)
Autore: Noemi Gastaldi
Prezzo: 17,67€
Pagine: 752
Pubblicazione: 2016
Editore: Selfpublishing



Trama: Lucilla soffre di allucinazioni fin da quando era molto piccola. Francesca è in grado di viaggiare tra due mondi: la realtà materiale e quella immateriale. Lucilla e Francesca conosceranno il mondo oltre i confini. Confini labili, personaggi misteriosi, situazioni imprevedibili. Nel racconto di un percorso di crescita interiore molto speciale…

Voi probabilmente non lo ricordate, ma questa non è la prima volta che vi parlo di Oltre i Confini. Nel 2013 avevo già letto e recensito Il tocco degli Spiriti Antichi, primo volume di questa lunga trilogia, e già allora avevo apprezzato lo stile semplice ma accurato dell'autrice, e quando lo scorso anno mi è stato proposto di leggere l'intera trilogia - pubblicata per la prima volta in un unico tomo in un'edizione rivista - ho accettato più che volentieri. Avete capito bene, questo gigantesco romanzo è rimasto sul mio comodino per quasi un anno, ma a lettura ultimata sono felice di aver aspettato tanto, e vi spiego subito perché. La Saga della Realtà Immateriale è un testo scorrevole, ma al tempo stesso molto complesso perché nasconde, dietro ad una storia di stampo Fantasy, una varietà incredibile di argomenti che necessitano di un po' di concentrazione per essere compresi e apprezzati a pieno. Durante la lettura avevo infatti avuto il presentimento - confermato poi da Noemi stessa in una nota in fondo alla trilogia - che la storia di Lucilla raccontasse in chiave fantastica il percorso esoterico intrapreso dall'autrice. Personalmente mi è piaciuta moltissimo questa sua scelta, io per prima ho un legame fortissimo con tutto ciò che ruota intorno alla natura, alla magia e alla spiritualità, il che mi ha permesso di immedesimarmi molto nei personaggi della saga e di comprendere in fretta i riferimenti al mondo esoterico. Da un lato mi spiace di averlo lasciato sul comodino per così tanto tempo, dall'altro sono convinta che aver aspettato il giusto momento e avergli dedicato tutta la mia concentrazione mi abbia permesso di lasciarmi catturare completamente dal mondo di Lucilla e di averne così colto tutte le sfumature che lo rendono tanto originale e intenso paragonato ad  altri Fantasy più commerciali.

Il sonno della ragione genera mostri.
Ma dove sta la ragione, e come si riconosco i mostri?

Ma lasciamo da parte per un momento la forte spiritualità che caratterizza questa trilogia e concentriamoci sull'avventura che l'autrice ha voluto raccontarci e che, naturalmente, può essere apprezzata anche da chi non ha un'esperienza diretta con tutto ciò che riguarda l'esoterismo. L'autrice è riuscita a coinvolgermi fin dalle prime pagine, per quanto non sia facile inquadrare il genere a cui appartiene questo romanzo ha saputo catapultarmi in un mondo fatto di magia, sogni e illusioni. Ho trovato lo stile di Noemi praticamente perfetto, sempre delicato e pulito, ma anche emozionante, capace di mostrare al lettore il mondo affascinante che esiste al di là del velo, e che molti di noi riescono a percepire nella vita di tutti i giorni. Ho apprezzato in particolare i dialoghi, trovo che siano il punto debole di moltissimi Fantasy, invece questa volta mi sono sembrati scorrevoli, ironici e assolutamente verosimili, un pregio non da poco, così come mi sono affezionata a praticamente tutti i personaggi, che nonostante siano davvero tanti subiscono un importante percorso di crescita nel corso dei volumi. Ripensando ai giorni che ho trascorso in compagnia di Lucilla, Francesca e tutti gli altri Viator fatico a trovare qualcosa che non mi sia piaciuto, è stata senza dubbio una lettura corposa, ma ne è valsa la pena. La trilogia si sviluppa in maniera ottima, parte senza fretta per permettere al lettore di inquadrare la situazione, per poi snodarsi in una combinazione vincente di azione, avventura e colpi di scena, fino ad arrivare ad un finale completo e soddisfacente. L'unica critica che posso fare è rivolta all'impaginazione di questa nuova edizione, che ho trovato piuttosto scomoda e dotato di un font davvero troppo piccolo per una tale quantità di pagine. Per il resto sono felicissima di aver intrapreso questo viaggio oltre i confini della materia e ho trovato molto utili gli appunti inseriti alla fine del libro, in cui l'autrice chiarisce alcuni concetti interessanti presenti nei tre volumi. Se vi piace il genere e non vi spaventano le letture impegnative dovete assolutamente procurarvi questo titolo!

Avevate già sentito parlare di questa trilogia? Vi interessa?