lunedì 16 gennaio 2017

Novità per ragazzi DeA Planeta Libri

Buongiorno Lettori! Qualche giorno fa me ne stavo tranquillamente spalmata sul divano a guardare Toradora, quando mi è arrivata una mail davvero interessante riguardo alle nuove uscite per bambini e ragazzi della DeA, che ho deciso di presentarvi brevemente oggi. A titolo informativo, anche se probabilmente lo sapevate già, con l'inizio del nuovo anno alcuni marchi di questa CE - nello specifico Amz, Abracadabra, De Agostini, DeA, Bookme e UTET - sono stati riuniti per dare vita a una nuova Casa Editrice, la DeA Planeta Libri! Stanno già uscendo tanti bei titoli interessanti!


Isadora Moon, di Harriet Muncaster (De Agostini - 7 e 21 febbraio)


Una serie nuova, tenera e divertente che è già un caso editoriale con i diritti venduti all’asta in ben 10 Paesi. A metà tra fata e vampiro, Isadora farà da subito breccia nei cuori di tutte le lettrici grazie alle tante e irresistibili illustrazioni a colori e al suo stile spiritoso e accattivante.
Il 7 febbraio uscirà il primo volume a un prezzo speciale di lancio di 1,90 euro: Isadora Moon - Primo giorno di scuola. Ama la notte, i pipistrelli e il suo tutù nero, ma adora anche il sole, i fiori e il suo Coniglietto Rosa. Quando arriva il primo giorno di scuola, la piccola deve scegliere: andrà alla scuola delle fate o a quella dei vampiri?
In uscita il 21 febbraio al prezzo di 6,90€ i volumi successivi: Isadora Moon - Vacanza in campeggio, Isadora Moon - La festa di compleanno e Isadora Moon - Spettacolo di danza.


De Agostini Classici (7 febbraio)


Il 7 febbraio, al prezzo di 6,90€ e in copertina rigida, si aggiungono poi alla collezione di Classici per i più piccoli quattro titoli interessanti, primo fra tutti Una ragazza fuori moda, di Louisa May Alcott, che io ho adorato! Queste edizioni sono adorabili, piccole e coloratissime, perfette da collezionare e secondo me ottime per far conoscere ai ragazzi i grandi classici della letteratura. Ne avete già letto qualcuno, in questa o in altre edizioni? A me piacerebbe averli tutti prima o poi!


C'è qualche titolo che vi interessa e che pensate di comprare?

sabato 14 gennaio 2017

In My Mailbox #3 - 2017


Buon sabato Lettori! Oggi mi aspetta un giro in città, in stazione hanno aperto una postazione self service di Starbucks e, anche se al supermercato prendo sempre i loro caffè freddi, sono curiosissima di andare a provarne uno caldo. Tornando ai libri, ho fatto un giretto all'usato e sono uscita con cinque titoli nuovi che desideravo molto, tra cui La ragazza che hai lasciato, di Jojo Moyes, che mi era stato consigliato da molti di voi su Instagram. Stavo infatti cercando un romanzo della Moyes che mi ispirasse abbastanza da darle una seconda chance, e penso proprio che sarà questo. Tra i miei obbiettivi di quest'anno c'è anche quello di iniziare seriamente la saga di Percy Jackson, quindi quando ho trovato Percy Jackson racconta gli dei greci a meno di 2€ l'ho subito preso. So che si tratta di una lettura bonus, per così dire, ma intanto valeva proprio la pena di comprarlo. Tre tazze di cioccolata l'ho comprato senza conoscerlo, ho letto pareri non troppo positivi, ma la trama mi sembrava carina quindi farò un tentativo. Su consiglio del Marito, che lo ha scovato sullo scaffale più alto, ho preso anche Le parole tra di noi, di Charles Martin. A sentire lui la storia sembrava perfetta per me, e infatti mi incuriosisce tantissimo! E infine ho trovato l'edizione economica di Il primo ultimo bacio, di Ali Harris, che promette lacrime e dolcezza... ma sarà davvero così?


Allora, cosa ne pensate dei miei nuovi arrivi,
c'è qualche titolo che vi interessa?

venerdì 13 gennaio 2017

Recensione "Storia di un cane speciale"

Buongiorno Lettori e buon venerdì! Questa settimana è arrivata un po' di neve anche da voi? Io non vedo l'ora del weekend per riposarmi, il rientro all'asilo è stato stancante sia per Tristan che per me - odio la sveglia, argh! - e ho solo voglia di spalmarmi sul divano con un film. Oggi però sono qui per fare qualcosa di leggermente più produttivo, ovvero parlarvi di una delle mie ultime letture. Avrei voluto recensirvelo a Natale, ma ci ho messo tantissimo a finirlo... prometto che, anche se un po' in ritardo, è una lettura che può essere apprezzata durante tutto il periodo invernale!

Un affetto in grado di riaccendere la bellezza
e la gioia della vita.

Titolo: Storia di un cane speciale
Autore: K. S. Nuzum
Prezzo: 16,00€
Pagine: 256
Pubblicazione: 2012
Editore: Piemme
Valutazione Image and video hosting by TinyPic

Trama: Più di qualsiasi altra cosa, Dessa Dean ha bisogno di un amico. Qualcuno da amare, in cui confidare, a cui poter aprire il proprio cuore. Un affetto in grado di riaccendere in lei la bellezza, la gioia e il divertimento della vita, e che la aiuti a superare il dolore della perdita di sua madre. E poi, proprio quando la speranza sembra svanita del tutto, ecco che arriva un raschiare sospetto alla porta e una macchia color cannella in mezzo al bianco uniforme della neve…


Questa per me è stata una lettura davvero particolare, avevo iniziato il romanzo in dicembre, aspettandomi una dolce storia natalizia, e invece ho dovuto ricredermi dopo poche pagine. Probabilmente sono stata ingannata dalla copertina delicata, o dalla trama che in realtà dice tutto e niente, fatto sta che mi sono trovata di fronte ad una lettura moralmente difficile da affrontare, seppur pensata per un pubblico adolescente. La nostra protagonista è Dessa Dean, che vive in completa solitudine sulle montagne del Colorado insieme al padre, e del loro stile di vita ho apprezzato la semplicità e l'importanza che viene data a ogni cosa, per quanto piccola o apparentemente insignificante. Penso che al giorno d'oggi sia importante insegnare ai ragazzi il rispetto per la natura e ad essere grati per ciò che hanno, e Dessa Dean ci mostra la vita attraverso gli occhi di una bambina la cui felicità è data una semplice barretta di cioccolato, da un calendario dell'avvento fatto a mano o da una scatola di colori. E per me, che sono legata alla natura e che ho trascorso l'infanzia nei boschi e in montagna, nella sperduta casa di mia nonna circondata solo da alberi e fiumi, questa storia è stata un bel tuffo nei ricordi. Quello che inizialmente non avevo capito è che il libro non è altro che la lunga elaborazione del lutto della giovane protagonista, rimasta traumatizzata dopo aver assistito alla morte della madre.

«La mia mamma adesso è un angelo, sai?» Mi sentivo sufficientemente rilassata per aprirle il mio cuore. Ma la mia voce era un sussurro. Perché, anche se volevo che il cane sapesse, preferivo non sentir pronunciare quelle parole troppo forte.

Da quel giorno la vita di Dessa Dean è popolata di incubi e di flashback e, in risposta al dolore e al trauma, arriva l'incapacità di muovere un solo passo oltre la veranda di casa. Imprigionata in quelle quattro mura con un papà amorevole, ma altrettanto spezzato dal dolore, la ragazzina capisce di aver bisogno di un amico... e l'amicizia arriva, sotto forma di un cane color cannella. Il tema che l'autrice affronta è intenso e difficile e ho sempre stima di chi cerca di sensibilizzare i giovani sul lutto e la perdita di un genitore, anche se da questo romanzo mi aspettavo qualcosa di diverso e, anche se ho impiegato un po' troppo tempo a leggerlo, è un testo che ho apprezzato. Il potere terapeutico degli animali e il percorso di guarigione - non solo quello singolo della protagonista, ma anche quello suo e del padre come famiglia - rendono la lettura toccante, difficile. Più emozionante forse per un lettore giovane che per un adulto, ma è giusto così.
Il lessico è semplice e la storia è accompagnata da diverse illustrazioni carinissime, che mi hanno aiutata a entrare in sintonia con Dessa Dean. Il difetto di questo libro - e forse anche l'unico - è che penso sia difficile valutare a che età e a che tipo di lettore è adatto. Può essere facilmente collocato tra le letture per bambini e ragazzi, ma per quanto semplice il tema della morte lo rende triste, desolante. Al tempo stesso lo ritengo troppo approssimativo per un adulto, che potrà sicuramente apprezzarne la storia e il messaggio di fondo, come ho fatto io, ma penso che difficilmente ne resterebbe emotivamente colpito. Si è rivelata comunque una bella lettura, piacevole e importante, ma per apprezzarla al meglio consiglio di leggerla in una fascia di età tra gli 11 e i 13 anni.

Image and video hosting by TinyPic
Romanzi simili: Julie dei lupi, di J. G. Craighead
Altre edizioni: brossura (Piemme 2014, 9,50€)
Da leggere: nel periodo Natalizio / in inverno

giovedì 12 gennaio 2017

Novità in Libreria - Gennaio 2017

Buon giovedì Lettori, la prima settimana post festività si sta concludendo... non è piacevole tornare a puntare la sveglia presto, vero? Per fortuna il weekend è alle porte e possiamo concederci una pausa! Ma prima di lasciarvi alle nuove uscite volevo avvisarvi che finalmente sono riuscita ad aggiornare la pagina Chi sono & Contatti, era da un sacco che volevo farlo! Se vi va di dare un'occhiata sarei felice di sapere cosa ne pensate! Ma tornando a noi, gennaio ci porterà in libreria parecchi titoli interessanti e la maggior parte sono finiti nella mia lista dei desideri... e probabilmente anche nelle vostre! Vi ricordo anche che domani potrete trovare online la recensione di Storia di un cane speciale, non perdetevela, si tratta di un romanzo per ragazzi davvero valido!


Al primo posto tra le uscite di gennaio non potevo che metterci il terzo volume di una delle mie serie preferite di sempre, L'Accademia del Bene e del Male, di Soman Chainani! L'avventura è quasi giunta al termine e io non sto nella pelle dalla curiosità, mi fionderò a comprarlo il prima possibile! Interessante anche l'uscita di Unforgiven, di Lauren Kate, nuovo capitolo della saga Fallen, raccontato questa volta dal punto di vista di Cam, e non passa inosservata la copertina de Il segreto di Black Rabbit Hall, un thriller gotico ambientato in Cornovaglia che, neanche a dirlo, voglio assolutamente leggere. La Garzanti ci permetterà poi di leggere La voce nascosta delle pietre, di Chiara Parenti, autrice simpaticissima di cui avevo già letto tre romanzi autopubblicati e che sarò felicissima di ritrovare in libreria con questa fantastica cover. Piemme invece ci propone L'uomo del treno, di Fabrizio Altieri, un romanzo per ragazzi ambientato durante la Shoah, se riesco a procurarmelo in tempo mi piacerebbe leggerlo a fine mese per il Giorno della Memoria, sarebbe un'ottima occasione per fare una lettura a tema. Finisce in WL anche Una gabbia di stelle, di Robin Roe, Young Adult dalle sfumature gialle che parla di segreti e amicizia fraterna, c'è qualcosa che mi attira nella trama, alla prima occasione sarà sicuramente mio, ha anche una copertina splendida tra l'altro!


C'è qualche titolo che vi interessa o che stavate aspettando?