sabato 20 gennaio 2018

In My Mailbox #3 - 2018


Buon sabato Lettori! Ieri avevo mille cose da fare ma si è alzato un vento terribile e, come sempre, mi è venuto mal di testa. Spero di recuperare oggi, anche se la voglia è poca. Intanto vi mostro i miei ultimi arrivi partendo da The Fill-In Boyfriend, di Kasie West, comprato in lingua su consiglio di Angelica. Cercavo una lettura super semplice e leggera da affrontare più avanti, quando avrò preso confidenza con l'inglese, e questo sembrava proprio il libro giusto... se vi interessa è stato tradotto da Mondadori con il titolo Principe azzurro per un giorno. Ho poi fatto una cosa che ormai succede di rado: mi sono concessa un acquisto nuovo in libreria! Dall'esterno può sembrare che io compri duemila libri, ma se mi seguite saprete che si tratta sempre di omaggi, regali o scambi, i pochi titoli che acquisto io arrivano sempre dall'usato e una volta ogni tanto mi piace scegliermi un bel titolo nuovo. Appena ho messo piede in libreria ho visto Tutta colpa delle meduse, di Ali Benjamin, ed è stato un colpo di fulmine. La cover è bellissima e avevo già sbirciato la trama online, ma quando l'ho avuto tra le mani ho proprio sentito che mi chiamava e quindi niente, tempo due minuti e la scelta era fatta. Passeggiando tra gli scaffali ho però trovato l'edizione economica de La Profezia di Mezzanotte, di Irena Brignull, che desideravo da moltissimo, e visto il prezzo accessibile me li sono concessa entrambi. Spero davvero che mi piacciano, ho aspettative abbastanza alte!


E voi cosa avete comprato ultimamente?

venerdì 19 gennaio 2018

5 cose che - 5 classici che mi vergogno di non aver ancora letto

Buongiorno Lettori, come state? Questa settimana non sono stata molto attiva qui sul blog e sui Social perché ho a casa Tristan con la polmonite e, oltre al dentista, il mal di testa e le notti in bianco, abbiamo anche fatto avanti e indietro dal pediatra e la stanchezza si fa proprio sentire. Oggi però non volevo rinunciare alla nuova puntata di questa rubrica, dato che si parla di classici. Prima di lasciarvi con i fatidici titoli delle grandi opere letterarie che non ho ancora letto, spendo un secondo per specificare che personalmente non mi vergogno proprio di nulla. So che è solo un modo di dire, ma sono dell'idea che il momento giusto arriva per ogni storia quindi niente panico, che sia un classico famoso o un libro per bambini l'ispirazione arriverà per tutti.

“Se la scintilla non scocca, niente da fare: non si leggono i classici per dovere o per rispetto, ma solo per amore” 
- Italo Calvino, Perché leggere i classici -




5 CLASSICI CHE MI VERGOGNO DI NON AVER ANCORA LETTO

Uno dei primi titoli a cui ho subito pensato è il tanto amato Cime tempestose, di Emily Brontë. È sicuramente uno dei classici che nel corso degli anni mi è stato più consigliato ed effettivamente sono molto curiosa di leggerlo. Per quel che riguarda Via col vento, di Margaret Mitchell ammetto di averlo sul comodino da una vita, infatti lo avevo già iniziato tempo fa e mi stava piacendo molto, ma dopo averlo messo da parte per dare la precedenza a letture più urgenti non lo avevo più ripreso, conto però di rimediare presto. Un'altra delle mie lacune più grandi è senza dubbio Orgoglio e pregiudizio, di Jane Austen, amato da tutti... non so che dire, a me non ispira per niente! Lo leggerò comunque, anche perché nutro la forte speranza di sbagliarmi, ma diciamo che non è in cima alla mia lista, ecco. Al contrario, un romanzo che stavo davvero amando è Anna Karenina, di Tolstoj, anche questo lasciato a metà in favore di titoli più urgenti. Nonostante siano passati anni ricordo bene la prima metà del volume e non vedo l'ora di riprenderlo! Concludo con un classico per ragazzi che mi ispira moltissimo, ovvero Il Giardino Segreto, di F. H. Burnett. Tempo permettendo vorrei proprio leggerlo quest'anno, incrociate le dita per me!




E voi quali  classici non avete ancora avuto l'occasione - o la voglia! - di leggere?


mercoledì 17 gennaio 2018

WWW Wednesdays #1 - 2018

Buongiorno Lettori e buon mercoledì! Finalmente torna a farci compagnia la rubrica dedicata agli aggiornamenti librosi, con questa prima puntata del 2018! Purtroppo come vi dicevo nel post dei Buoni Propositi il mio ritmo di lettura è rallentato ma, anziché continuare a sforzarmi di divorare una storia dopo l'altra, ho deciso di adeguarmi. Il nostro amato WWW ci terrà quindi compagnia in maniera poco costante, ma quando avrò qualche novità da mostrarvi sarete i primi a saperlo!





Attualmente ho in lettura Demoni - Il viaggiatore dei Sogni, di Lara Nemain, primo volume di una trilogia Fantasy. Questo è uno dei tanti omaggi ebook che negli ultimi mesi avevo un po' lasciato indietro e che mi sto impegnando a smaltire, avendolo iniziato da poco però non mi sbilancio, posso solo dirvi che ho fatto un po' fatica ad ingranare, spero che andando avanti la storia si faccia più scorrevole. In cartaceo invece sto leggendo La notte delle tre lune, il quinto volume della saga I Regni del Fuoco. Ringrazio ancora Piemme per la copia, arrivata con qualche difficoltà ma non per questo meno apprezzata, anzi, non vedo l'ora di parlarvene!






Le mie ultime letture sono tutti ebook arrivati in omaggio dalle autrici, ho letto prima di tutto La magia di Galena, di Federica Martina - recensione - una storia Fantasy molto leggera e scorrevole che vi consiglio come lettura primaverile se cercate qualcosa che parli di amore e di fiori. Sono poi passata a Corrosione, di Francesca Bandiera - recensione - che ho davvero amato grazie allo stile cupo della giovanissima autrice, di cui non vedo l'ora di poter leggere qualcos'altro. In ultimo ho terminato I due volti di una vita, di Sara Nucera, di cui pubblicherò presto la recensione. Questo è l'unico titolo che non mi ha convinto molto, le tematiche trattate però sono valide quindi devo ancora farmi un'idea precisa di cosa mi ha lasciato, a breve vi saprò dire meglio.





Come prossime letture ho deciso di alternare nuovamente ebook e cartaceo, in digitale inizierò quindi Alice, di Elsa Hysteria. Non so esattamente cosa aspettarmi, ma a giudicare dalla trama sembra esattamente il tipo di storia che in genere riesce ad emozionarmi, incrociamo le dita affinché sia davvero così. Tornerò poi dalla dolcissima Olga Papel per gustarmi la sua seconda avventura, Jum fatto di buio. Come già saprete amo follemente Elisabetta Gnone e il fatto che abbia voluto affrontare il tema del dolore in una storia dedicata ai più piccoli non fa che confermare ciò che penso della sua abilità non solo come scrittrice, ma anche come dispensatrice di messaggi positivi e potenti.

E voi cosa state leggendo? Fatemelo sapere con un commentino!

martedì 16 gennaio 2018

Novità in Libreria - Gennaio 2018

Buongiorno Lettori! Pensavate mi fossi dimenticata di tutte le uscite interessanti di questo mese? Niente paura, come al solito ho preso appunti e inizio subito con il presentarvi qualche titolo soft di cui ho già aggiunto alla WL Il giorno in cui ho imparato a volermi bene - la cover tra l'altro mi piace un sacco! - e La cercatrice di corallo, di Vanessa Roggeri, autrice che mi incuriosisce davvero moltissimo. La storia è ambientata in Sardegna, in genere non amo i romanzi che si svolgono in Italia, ma sono sempre felice di uscire un po' dalla mia comfort zone. Interessanti anche i due titoli successivi, ma non credo che entreranno a far parte della mia libreria.


Non importa in che stagione siamo, i thriller non mancano mai, e come al solito ci pensa Newton Compton a rifornire i nostri scaffali. In uscita ci sono L'ospite inatteso, di Patricia Gibney, bestseller in diversi paesi, e La finestra sul parco, di Barbara T. Sissel. Come sempre non ho ancora deciso se li comprerò, ma in WL ho subito messo La felicità domestica, di Tolstoj - queste copertine di Fazi mi fanno impazzire, le adoro! - e Io ti salverò, di Émilie Frèche, la storia di una madre in guerra contro l'Isis per salvare sua figlia.


Concludo con la carrellata di titoli che mi interessa di più, a partire dalla saga completa di The Lock, di P. D. Baccalario, racchiusa per la prima volta in un unico volume. Di questa serie avevo già recuperato il primo romanzo all'usato, quindi penso che lo leggerò presto per decidere se acquistare direttamente il mattone. Vorrei assolutamente prendere anche Cento passi per volare, di Giuseppe Festa, autore molto legato alla natura che apprezzo sempre e che in questo nuovo libro racconta la storia di Lucio, un ragazzino che ha perso la vista da piccolo. Sono curiosissima anche di Fandom, di Anna Day, la trama mi pare davvero una figata, si tratta di uno YA Fantasy in cui Violet, cosplayer e grande fan di un romanzo famoso, si trova improvvisamente catapultata nel suo libro preferito e non ha altra scelta che quella di prendere il posto della protagonista e di vivere la storia, sperando che tutto vada come è stato scritto. Concludiamo con Sono sempre io, di Jojo Moyes, terzo volume della serie dedicata a Louisa Clarke. In tutta onestà non sono entusiasta di questi seguiti, per adesso ho deciso di non leggerli, voi cosa ne pensate, erano necessari?


C'è qualche titolo che vorreste leggere tra questi?