venerdì 25 maggio 2012

Recensione "Balla, sogna, ama"

Danzare è la sua vita.
Il teatro è il suo mondo.
Diventare prima ballerina
il suo sogno.


Titolo: Balla, sogna, ama
Titolo originale: Bunheads
Autore: Sophie Flack
Prezzo: 9,90 euro
Pagine: 281
Data di pubblicazione: 29 marzo 2012
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma 

Rivalità, ambizioni, invidie e gelosie in uno struggente romanzo sul mondo della danza.

Trama:
"Sul palco la sua vita è un sogno. Dietro le quinte, un incubo. È da quando ha nove anni che Hannah Ward si dedica anima e corpo alla danza. E ora, che ne ha solo diciannove, è una delle ballerine più talentuose della prestigiosa Manhattan Ballet di New York. È perfetta, la sua tecnica è impeccabile e quando balla, con le sue flessuose braccia sembra dipingere l’aria. Danzare è la sua vita, il teatro è il suo mondo, diventare prima ballerina il suo sogno. Per realizzarlo ha sacrificato tutto: famiglia, vita privata, tempo libero. Ma quando incontra Jacob, un musicista affascinante e sicuro di sé, che le mostra che esiste una vita diversa e coinvolgente anche lontano dalle luci della ribalta, tutta la sua esistenza crolla. Vuole davvero continuare a combattere e a sopportare sacrifici, diete e competizione? O forse è arrivato il momento di scoprire cosa si nasconde oltre l’elegante sipario rosso? Hannah non sa se sarà capace di rompere la sua gabbia dorata e conquistare una vita normale. Lasciarsi andare infatti è molto difficile. Per riuscirci dovrà aprire il suo cuore e riscoprire quella parte di sé che aveva dimenticato durante la sua ostinata ricerca della perfezione. Anche a costo di perdere tutto."

Stelle: 4/5


La mia recensione:
Sono qui seduta davanti al mio portatile con un toast, e la prima cosa a cui ho pensato è stata che Hannah, la protagonista di Balla, sogna, ama non sa preparare nemmeno uno dei toast più semplici. Perché?
Semplice: perché Hannah frequenta la Manhattan Ballet di New York da quando ha 14 anni, dedicando mente e corpo alla danza, senza nemmeno un attimo di respiro, senza tempo libero.. anche le azioni più semplici come caricare la lavatrice o imparare a cucinare un toast diventano impossibili.
Hannah ci trascina in un mondo fatto di scarpette da ballo, rivalità e muscoli che bruciano per lo sforzo, un mondo a parte, perché le ballerine vivono praticamente nel teatro, vivono per gli spettacoli, vivono per diventare prime ballerine. La vita privata non è compresa nel loro lavoro, e ad Hannah stava bene così, finché una sera incontra Jacob, un musicista che le farà scoprire la vita.. quella vera.
Un romanzo incentrato sulla danza, ma anche sull'amore, sul futuro e sulla libertà di scelta.

Ancora adesso non so esattamente cosa mi abbia spinto a comprare Balla, sogna, ama.. non sono una patita di danza, anzi, per la verità ne so ben poco. Ad incuriosirmi è stato il fatto che fosse una storia vera, una biografia, e io amo le storie vere!
L'autrice racconta infatti la sua vita da ballerina, quel mondo magico e brutale e, infine, la scelta..
Fin da subito ho amato Hannah, l'ho trovata spontanea e tosta, al tempo stesso piena di dubbi, ma sempre con la forza di andare avanti. E' una ragazza vera, una ragazza che resta nel cuore.
Insieme a lei conosciamo le ragazze con cui divide il camerino: Zoe, amica, ma soprattutto rivale e disonesta. Bea, dolce e comprensiva e Daisy, la più giovane. Gli anni passati insieme porta questo gruppetto a volersi bene, ma tra ballerine la rivalità esiste sempre.
La scrittura di Sophie Flack è leggera e scorre in fretta, io l'ho divorato in un giorno e mezzo.. l'ho trovato appassionante, emozionante e.. bello!
Mi è piaciuto molto il fatto che all'inizio della storia tutto girasse intorno al teatro e alle diete, ai balletti e alle scarpette.. pian piano invece, insieme ad Hannah, scopriamo le piccole gioie della vita: una gita in autobus, un caffè al bar, un concerto.. il dubbio si insinua in Hannah, ma anche nel lettore: vale davvero la pena di sacrificare tutto per diventare prima ballerina?
Il lavoro che tanto amava rischierà di portarle via l'amore, la fiducia e, nei casi peggiori, la vita..
Gli ho dato 4 stelle, ma obbiettivamente ci sto ancora riflettendo.. è uno dei libri più belli che ho letto negli ultimi mesi, potrebbe guadagnarsi anche 5 stelle da parte mia.. deciderò nei prossimi giorni ^^

* * *

Durata della lettura: un giorno e mezzo

Consigli:
Cibo/bevanda: insalata
Da leggere: in un pomeriggio primaverile
Voglia di: libertà, vita

5 commenti:

  1. Sembra veramente carino, anche io non sono una patita della danza ma da poco mi sono appassionata da (esterna) alla ginnastica artistica (fanno un programma su mtv) dove fanno vedere come queste atlete dedichino tutte se stesse alla loro passione e quanto sia duro ogni giorno. Quindi mi piace l'idea di raccontare una vita tanto diversa da quella di chi non pratica sport a livello agonistico, che se non sei nel "giro" non potresti neanche immaginare :)

    RispondiElimina
  2. Bella recensione! :) Questo libro mi sta ispirando sempre di più.

    RispondiElimina
  3. Bella recensione Rowan!
    Mi sono già affezionata un pò ad Hannah!

    RispondiElimina
  4. Beh, questa è la dura vita di chiunque voglia dedicarsi alla sua passione anima e corpo. So cosa si prova e non è sempre bello sacrificare tutto per raggiungere un obiettivo.
    Complimenti per la recensione ^^

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!