martedì 24 gennaio 2017

Recensione "Everlasting - Il nuovo Mondo"

Buongiorno Lettori! In questo periodo ho un sonno tremendo, non so da cosa dipende ma me ne starei tutto il giorno a dormire se potessi. Fuori però c'è il mondo reale che mi chiama, e per allietare queste sonnolente settimane mi sono buttata su una lettura a cui tenevo molto: il nuovo lavoro di Anita Book! Nel corso degli anni la dolce Anita è diventata per me un'amica, e tornare a immergermi nelle sue storie non poteva che rendermi felice, sa sempre come farmi sorridere!

Mi sembrò di sentire di nuovo quella strana voce che mi chiamava. Henrik, bisbigliava. Torna, torna da me.

Titolo: Everlasting - Il nuovo Mondo
Autore: Anita Book
Prezzo: 14,90€
Pagine: 272
Pubblicazione: 2016
Editore: Golem Edizioni

Valutazione Image and video hosting by TinyPic

Trama: La vita di Henrik Pedersen non è più la stessa da quando suo padre è morto. A Trondheim, la placida cittadina norvegese in cui vive, niente è come sembra. Proprio nel folto del boschetto che si affaccia ai margini della sua casa si cela un segreto. Una presenza misteriosa, selvaggia, che Henrik incontrerà in una delle notti più critiche e disperate e che metterà a dura prova la salute di sua madre. Una creatura, che sembrerà avere sembianze umane fuse a tratti ibridi e animaleschi, comincerà ad aiutarlo dandogli strane misture che si riveleranno prodigiose per la guarigione della donna. Fino a quando, durante le festose celebrazioni dell'Øret Festival, non tornerà per riscuotere il suo debito: Henrik dovrà seguirla nel suo mondo, a Everlasting, o sua madre morirà. Ma chi è davvero questa creatura? E perché ha scelto lui? Per rispondere a queste domande, Henrik dovrà affrontare un destino avverso, di luce e tenebre insieme, e sopravvivere a un oscuro nemico che minaccia di ritornare. Sarà disposto a pagare il prezzo del suo sacrificio?


Quando due anni fa ho avuto l'occasione di leggere la prima avventura dedicata a Suzie Moore, ero rimasta incredibilmente affascinata dallo stile fresco e semplice di Anita. Ecco perché ero curiosa di scoprire se, a distanza di tempo, questa fantastica autrice avrebbe saputo regalarmi emozioni altrettanto autentiche... e la risposta non poteva che essere  positiva! Con Il nuovo Mondo Anita apre una nuovissima saga, Fantasy e avventurosa, che trasporta il lettore a Trondheim, un paesino della Norvegia circondato dalla magia. Di questa cittadina particolare mi è piaciuto soprattutto il modo in cui i suoi abitanti hanno a cuore e rispettano non solo la natura, ma anche le tradizioni. Trovo che, pur rientrando perfettamente nel genere Fantasy/YA, Everlasting abbia un sapore molto fiabesco, con un pizzico di Folklore che mi ha fatto subito innamorare della storia. A raccontarcela è Henrik, il protagonista, che mi è piaciuto fin da subito. Abbandonato il sogno di studiare medicina per stare accanto alla madre malata e alla sorellina che lo adora, Henrik in questo primo volume della saga si dimostra un personaggio semplice, quasi tenero nella sua ingenuità, ma anche ironico e coraggioso, e la sua spontaneità mi ha permesso di immedesimarsi in lui e, attraverso i suoi occhi, di vivere in prima persona questo fantastico viaggio nella terra di Everlasting. 

«La prova più ardimentosa che si possa richiedere a un uomo risiede
nella sincerità delle sue parole e nella purezza del suo cuore.
Una saggezza che voi umani avete perso da un pezzo.»

Anche se i numerosi impegni mi hanno impedito di leggerlo tutto d'un fiato, come invece avrei voluto fare, una volta superati i primi capitoli, che ho trovato piacevoli ma molto introduttivi, questo romanzo è riuscito a catturarmi ed appassionarmi ma, con la sua semplicità e gli adorabili battibecchi tra il nostro Henrik e la misteriosa Frida, principessa del popolo Telkor e sua compagnia di avventure, è riuscito soprattutto a farmi sorridere. In questo primo volume Anita ha voluto affrontare tematiche attuali come la perdita di una persona cara e la difficoltà di affrontare i problemi che ogni giorno la vita ci mette davanti, ma grazie al suo stile frizzante e alla simpatia dei personaggi la lettura non risulta pesante, al contrario, regala qualche ora piacevole e magica. Il mio consiglio? Lasciate che il velo tra i mondi, tra il reale e il fantastico, si sollevi, e cedete al fascino delle leggende. Le avventure di Henrik a Everlasting sono appena iniziate e il bello deve ancora arrivare, ma già da questo assaggio si capisce che la storia ha un ottimo potenziale, non vedo l'ora di scoprire cosa ci riserveranno i seguiti!

Image and video hosting by TinyPic
Della stessa autrice: Suzie Moore (Dunwich Edizioni 2015)
Canale YouTube dell'autrice: L'Ora del Libro
Il blog dell'autrice: L'Ora del Libro

10 commenti:

  1. Non vedo l'ora di leggerlo mi intriga un sacco :) mi consigli di iniziare con questo per conoscere meglio lo stile di Anita Book? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono più affezionata a Suzie Moore, ma visto che per adesso non ci sono notizie del seguito sì, potresti provare con questo :)

      Elimina
  2. Non ho letto il libro precedente di Anita, ma sono troppo curiosa di conoscere anche questa storia *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se riesci a leggerlo fammi sapere cosa ne pensi, mi raccomando! :D

      Elimina
  3. Ciao Seli!
    Come ti invidio per aver letto questo libro!
    Ma prima o poi lo acquisterò anche io.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri arrivano sempre al momento giusto, quando lo leggerai fammi sapere! :D

      Elimina
  4. Complimenti per la recensione! :) Il libro non lo conoscevo, ma me lo segno perché mi hai incuriosita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di avertelo fatto conoscere! ♥

      Elimina
  5. Allora, ho 'Suzie Moore' da quando è uscito ed avevo anche iniziato a leggerlo, poi però dopo poche pagine lo ho lasciato perché aveva qualcosa che non mi convinceva nello stile (e come sai questa è una cosa che faccio veramente di rado). Penso che in futuro lo riprenderò, però non so ancora se prendere anche questo o attendere di trovare l'ispirazione giusta per l'altro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile di Anita è sempre quello, personalmente credo che Everlasting abbia ricevuto un editing migliore di Suzie, ma non so consigliarti con quale titolo (ri)provare, a me sono piaciuti entrambi, ma per motivi molto diversi :)

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!