martedì 16 maggio 2017

Recensione "Il volto dell'attesa", di Roberta Volpi

Buongiorno Lettori e buon martedì! Come state? In questi giorni sto cercando di recuperare un paio delle recensioni che dovevo ancora scrivere, e per cominciare vi parlo della mia ultima lettura, un omaggio che ho apprezzato davvero molto e che custodirò nella mia libreria con affetto.

 Se un giorno ti svegliassi e scoprissi che quello che hai sognato era reale?

Titolo: Il volto dell'attesa
Autore: Roberta Volpi
Prezzo: 7,80€ (1,99€ eBook)
Pagine: 260
Pubblicazione: 2015
Editore: Self Publishing

Valutazione Image and video hosting by TinyPic

Trama: Alison è una ragazza riservata e disillusa che col tempo si è abituata a fronteggiare con scetticismo ogni realtà rifiutando a se stessa l’ipotesi di poter rivivere un solo breve attimo di felicità assoluta per non fallire, ogni volta, nel tentativo di tenerla con sé. Legata a questa visione distorta di ciò che la circonda non si accorge di perdersi ogni giorno un po’, ignorando ciò che la vita a un certo punto deciderà di mostrarle: una via d’uscita, che si presenterà a lei come sogno lucido ricorrente. Riuscirà Alison, cercando riparo in un amore del passato, ad accettare l’oscurità fino in fondo per scoprirvi la luce, rischiando di accorgersi di quanto, non sempre, alla luce stessa, le cose si vedano più chiaramente?


«Io sono reale.»
Ecco le tre parole che un sogno non dovrebbe pronunciare mai.

Quando ho visto per la prima volta la copertina di questo romanzo ho subito capito che, in un modo o nell'altro, avrei dovuto leggerlo. Il bello di essere lettori onnivori è proprio questo, avere la curiosità di uscire dalla propria comfort zone e scoprire sempre nuovi titoli. Se mi seguite da un po' saprete che il genere surreale non è tra i miei preferiti, riesco a godermi meglio le storie quando tutto ha un senso ed è inserito al posto giusto, in una trama regolare. Negli ultimi anni però, spinta dalla curiosità e dall'istinto, mi è capitato di leggere alcuni splendidi romanzi onirici, ed ecco che Il volto dell'attesa è arrivato nelle mie mani e, in poche pagine, è riuscito a trasportarmi nella storia di Alison. Ad affascinarmi è stato subito lo stile dell'autrice, che ho trovato davvero buono e che mi ha permesso di divorare il romanzo in pochissimo tempo. Roberta Volpi riesce a tessere letteralmente le parole, lo stile è chiaro e pulito, ma al tempo stesso descrittivo e poetico, un mix davvero affascinante, che mi ha fatto apprezzare tantissimo la lettura.

Non era più la fretta di sfuggire alle ombre a guidarmi bensì la curiosità
di arrivare fino in fondo e scoprire cosa ci fosse là, oltre la paura.

Tanto magico quanto curioso, questo romanzo mi ha permesso di accompagnare Alison attraverso una storia fatta di sogni e di problemi reali e anche se non sempre sono riuscita a capire il suo modo di reagire, ho fatto il tifo per lei, affinché l'esperienza vissuta potesse farle ritrovare la fiducia nell'amore e nel mondo reale. Dopo un periodo di letture nella media finalmente mi sono trovata tra le mani un'avventura emozionante e particolare, che scava nel subconscio e che tratta la tematica del sogno lucido, elementi davvero interessanti, che mi hanno incuriosita. Naturalmente il romanzo non è privo di difetti, alcune parti risultano un po' lente e ci sono delle cose lasciate in sospeso, ma l'autrice è riuscita a farmi appassionare a un genere che di solito non mi prende e a regalarmi un pizzico di magia e di romanticismo. Insomma, se siete in cerca di una storia veloce e originale, che fa riflettere, Il volto dell'attesa fa sicuramente per voi. In un'alternarsi di folle felicità e di malinconia, di luci e di tenebre, Alison ci insegna che alcune volte per raggiungere la serenità è necessario soffrire, ma che ne vale sempre la pena.

Image and video hosting by TinyPic
Genere: Surreale / Paranormale
Sito ufficiale dell'autrice: Roberta Volpi
Simile a: Dodici Porte, di Daisy Franchetto

6 commenti:

  1. Amo le storie oniriche, quelle che ti lasciano riflettere. Sembra un libro molto interessante **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio che potrebbe piacerti in effetti! :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie a te, è stato un bellissimo viaggio :D

      Elimina
  3. La copertina é splendida e io adoro le storie surreali e oniriche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso devi assolutamente dargli una possibilità *O*

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!