mercoledì 7 marzo 2018

Recensione "Le terre dei Dormienti"

Buongiorno Lettori, come state? Oggi è mercoledì, ma al posto del WWW che tutti adoriamo voglio lasciarvi la recensione di un romanzo per ragazzi - primo di una duologia - che ho terminato in questi giorni di pioggia e che mi è piaciuto molto. Ringrazio ancora l'autrice per avermi dato la possibilità di leggerlo e di parlarvene, se lo conoscete fatemi sapere cosa ne pensate, io vi lascio con la recensione sperando che possa  incuriosirvi e che vi sia utile per decidere se dargli una chance.


Jasper è un ragazzo come tanti, ma qualcosa sta per cambiare...

Titolo: Le Terre dei Dormienti
Autore: Laura Taibi
Prezzo: 19,90€
Pagine: 365
Pubblicazione: 2017
Editore: Nulla Die Edizioni



Trama: Jasper Stone è un ragazzo londinese come tanti. L’estate è alle porte quando il suo mondo viene sconvolto dall'arrivo di Eilise, una ragazza dai capelli rossi che irrompe nella sua vita e gli intima di svegliarsi mentre enormi mostri ragneschi appaiono in città, e una strana gemma con il potere di evocare una spada compare magicamente sul suo petto. Da lì in poi la vita di Jasper cambierà radicalmente: trasportato in un luogo chiamato “la collina” dove altri ragazzi tentano di sopravvivere, dovrà fronteggiare nemici potenti, affrontare la terribile Foresta dell’Incubo e scoprire il segreto che si cela dietro quel luogo.

Lo vedete quel mostruoso ragno gigante in copertina? Ecco, tenetelo bene a mente, perché vi farà compagnia per tutto il romanzo, se deciderete di leggerlo. Gli Atrax sono infatti i terribili aracnidi contro il quale Jasper si ritroverà a combattere, prima di risvegliarsi sulla Collina, un luogo dove magia e pericolo si intrecciano senza sosta. Da quel momento in poi iniziano per lui, Eilise, Chad e Octavia una lunga serie di avventure che ho seguito con tantissimo piacere e che mi hanno tenuta incollata alle pagine. Una delle tante cose positive di questo romanzo, primo di una duologia per ragazzi, è la totale assenza di momenti noiosi, piatti o inutili. Fin dalle prime righe veniamo catapultati in una storia piena di azione e di combattimenti, che credo possa appassionare senza alcun problema sia le ragazze che i ragazzi, qualità che spesso manca nel panorama dei Fantasy, che vengono quasi sempre destinati o ad un pubblico o all'altro. Come lascia ben intuire la copertina, infatti, Le terre dei Dormienti è una lettura che punta tutto sull'avventura e che in alcune parti assume una sfumatura cupa che mi è piaciuta davvero molto, motivo che mi spinge a consigliarvelo se siete alla ricerca di una storia scorrevole, appassionante e dalle tinte dark.

«Continueremo a ricordarli e ad andare avanti anche per loro...
così potranno continuare a vivere nei nostri ricordi, per sempre.»

Se mi conoscete saprete che fatico molto ad affezionarmi ai protagonisti, in genere la mia simpatia è rivolta agli antagonisti e ai personaggi secondari, in questo caso tifare per la perfida regina sarebbe stato difficile, per quanto sia una cattiva degna di nota, ma non mi sono comunque smentita: anche se Jasper e Eilise formano una bella coppia il personaggio che ho preferito è sicuramente Chad, che con il suo sarcasmo e i continui battibecchi con Octavia è riuscito a farmi sorridere anche nelle parti più buie del romanzo. Sono davvero soddisfatta di questa lettura, l'autrice ha dato prova di saper sviluppare la trama in maniera impeccabile, inserendo colpi di scena, azione, amore e misteri e lasciando poi al lettore il compito di mettere insieme i pezzi di pagina in pagina, è stato interessante accompagnare i personaggi attraverso la Foresta dell'Incubo, e ho trovato molto piacevole lo stile dell'autrice e le descrizioni curate ma mai noiose che dedica ai luoghi e alle varie ambientazioni. Forse avrei apprezzato qualche descrizione fisica in più per quanto riguarda i personaggi, ma qui si tratta di un mio gusto personale, infatti sono una di quelle lettrici che ama farsi un vero e proprio cast mentale dei personaggi, mi aiuta a immaginare meglio le scene, ma non l'ho trovata una mancanza fastidiosa e senza dubbio non ha compromesso la qualità della storia. In conclusione, il romanzo mi è piaciuto molto. Affronta tematiche profonde senza mai risultare banale, ma non si risparmia momenti di divertimento che mi hanno fatto sorridere, lettura perfetta se amate i Fantasy in cui non ci annoia mai. Ora non mi resta che aspettare la fine del mese per l'uscita de La vendetta della regina, ultimo volume della duologia!
Sono curiosa di sapere cosa ne pensate di questo volume, lo avete letto?

9 commenti:

  1. Mi segno questo titolo, mi hai incuriosita un sacco ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti piacerebbe, a brevissimo uscirà il secondo volume :)

      Elimina
    2. Saranno miei molto presto, mi ispirano da morire ;)

      Elimina
  2. Allora, la trama non mi ispirava granché, però se gli hai dato 3 forse male male non è xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà la trama è molto carina, secondo me è un Fantasy molto valido per essere la prima opera dell'autrice :)

      Elimina
  3. Io ODIO i ragni, proprio non riesco a sopportarli però nei libri mi piace quando vengono inseriti quindi mi segno questo titolo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare, io sono aracnofobica ma sono riuscita a leggerlo senza problemi :)

      Elimina
  4. Bella recensione, mi ispira molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice, se decidi di leggerlo fammi sapere cosa ne pensi! :D

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!