lunedì 11 dicembre 2017

"Trulli Tales - Le avventure dei trullalleri" a Dicembre su Disney Junior!


Buongiorno Lettori! Prima di iniziare questo lunedì voglio segnalarvi la messa in onda di questa simpaticissima serie, che verrà trasmessa a partire da oggi 11 dicembre alle ore 19.45 su Disney Junior. Si tratta di Trulli Tales, un cartone tutto italiano ambientato nel magico mondo di Trullolandia - Trulliland, per chi vedrà le puntate all'estero - che racconterà le avventure di Ring, Zip, Stella e Sun, quattro piccoli maghi-chef che frequentano la Scuola di Magia e Cucina!

Azione, divertimento, amicizia e lavoro di squadra per mille fantastiche avventure, durante le quali i Trullalleri riusciranno ad avere la meglio su Copperpot e porteranno avanti la loro missione scoprendo che una ricetta in cucina è una ricetta per la vita.

SINOSSI:

Un regno incantato ai piedi di un uliveto secolare, un ricettario segreto in procinto di scomparire per sempre, una fornaia e quattro piccoli giovani apprendisti che frequentano la famosa scuola di Cucina e Magia di Trulliland. Nei 52 episodi da 11 minuti, i piccoli protagonisti Ring, Sun, Zip e Stella saranno alle prese con i normali problemi dei bambini della loro età, ma in un contesto speciale, dove le bacchette magiche sono utensili da cucina, le ricette svelano emozioni ed una goccia di olio magico può far risvegliare un libro parlante.

Che succede se un nuovo compagno arriva a scuola e sembra voler prendere il posto di Zip, e Copperpot ne approfitta per fingersi suo amico? E se la piantina che il Professor Grow ha affidato alle cure attente di Sun invece di crescere rigogliosa sembra essere seccata e la nostra trullallera proprio non può accettare di non essere la prima della classe? E se Ring è così preso dall’idea di creare un nuovo olio aromatizzato che porti il suo nome dal sottovalutare le buche che Copperpot sta scavando in tutto il villaggio con la sua talpa meccanica a caccia del libro magico? O se Stella non osa fare i biscotti alla liquirizia che invece vorrebbe perché gli altri pensano che sia un gusto strano e questo facilita i piani di Copperpot? Nel libro magico di Nonnatrulla, grazie all’aiuto di Miss Frisella, una ricetta emozionale consentirà ai nostri eroi di ritrovare la strada maestra e di risolvere i problemi di ogni giorno e di crescere come chef, come maghi, ma soprattutto come persone.


"Trulli Tales - Le Avventure dei Trullalleri” è una nuova serie di animazione 2D per bambini nata da un’idea italiana ed esportata in tutto il mondo.

Vi lascio la presentazione di alcuni dei personaggi principali e qualche link utile:







Cosa ne pensate, non sembra simpaticissimo?
Io sono curiosa di vedere la prima puntata!

giovedì 7 dicembre 2017

Di piccoli progetti e del perché leggo (ancora?!) libri per bambini...


Non so voi, ma io a volte mi sveglio con un pensiero fisso in testa e sento il bisogno di condividerlo con qualcuno, subito. Negli ultimi tempi ho riflettuto molto sul fortissimo legame che ho con la letteratura per bambini e ragazzi, e mi sono resa conto di voler sfruttare questa mia passione per fare qualcosa di utile... mi era addirittura passata per la testa l'idea di aprire un secondo blog, interamente dedicato alla letteratura Middle Grade, ma dopo averci riflettuto ho deciso che non è il momento adatto per farlo. Questo però non cambia il fatto che nel mio piccolo provo il desiderio di tornare a parlare di libri per i più piccoli, cosa che alla fine ho deciso di fare proprio qui, su Ombre Angeliche. Ma facciamo un piccolo passo indietro...


Perché leggo ancora libri per bambini e ragazzi?

Ho la fortuna di aver passato a Tristan l'amore per i libri e quando lo guardo sfogliarne uno rivedo la stessa emozione che si dipingeva sul mio faccino da bambina: la meraviglia. E, grazie al cielo, crescendo non ho mai perso quella scintilla di magia, forse è per questo che alla mia età riesco ancora ad amare le storie per ragazzi. Su di me hanno un grandissimo fascino, riescono a parlarmi e a toccare corde del mio cuore che la maggior parte dei romanzi per adulti - forse proprio perché scritti da adulti che quella scintilla l'hanno persa crescendo - non riescono neanche a sfiorare. Quella per il genere Middle Grade è una passione che va al di là dell'interesse o della curiosità, è un amore che mi porta ad essere esigente, perché parlare ai bambini è rischioso: non si può mentire, ma al tempo stesso dire la verità senza turbare i loro pensieri o infrangere i loro sogni è qualcosa di davvero complicato. Vogliamo sfatare questa stupida credenza che i libri per ragazzi sono destinati esclusivamente ai ragazzi? Ai bambini si può parlare di tutto, dalla perdita di una persona cara al dolore di una malattia, così come agli adolescenti è giusto parlare di abusi, depressione, bullismo e suicidio, ma quanto bisogna essere bravi per farlo, donando loro anche la speranza, il conforto e il coraggio? Ve lo dico io: tanto. I libri a volte ci salvano la vita, e non devono essere grandi classici o lunghissimi saggi per farlo.
Questo è quello che vorrei rispondere a chi mi chiede perché sono ancora così attaccata alla letteratura per ragazzi, a chi si sorprende che io possa preferire incantesimi, mostri e battaglie a un classico o a uno storico. Amo questi romanzi di formazione perché riesco a vedere le paure di tutti  i giorni prendere la forma di una belva spaventosa e, se saprete andare al di là delle parole, vi accorgerete che l'incantesimo per distruggerla ha sembianze simili a quelle dell'amicizia, dell'amore e del coraggio. Non so cosa provino gli altri, ma nel mio caso i libri per ragazzi mi rendono forte, ecco tutto.

Le fiabe non insegnano ai bambini che i draghi esistono, loro lo sanno già.
Le fiabe insegnano ai bambini che i draghi si possono sconfiggere.
 (G. K. Chesterton)




Perché parlare di letteratura per ragazzi?

La cosa che mi piace del gestire un lit-blog un po' fuori dagli schemi, e che mi rispecchia così tanto, è ricevere i commenti di chi mi segue. Ed è proprio grazie a questi messaggi che negli ultimi anni ho avuto la conferma di qualcosa che mi rende tanto orgogliosa: a far apprezzare il blog è, soprattutto, la presenza di libri per bambini e per ragazzi, un genere che viene spesso messo da parte in favore di best-seller e libri del momento. Personalmente adoro fregarmene e fare di testa mia, quindi se siete tra quelli che ancora stanno cercando di capire perché amo tanto le fiabe posso solo dirvi che mi piace leggere ciò che sa emozionarmi.
Quando mi chiedono quale sarebbe il lavoro dei miei sogni è sempre lì che corre la mia immaginazione, probabilmente è un mestiere che nemmeno esiste, ma la cosa che sento più affine al mio cuore, quella che penso di saper fare meglio, è proprio questa: parlare di libri per ragazzi. Fiabe per i più piccoli, volumi illustrati, romanzi di formazione, storie che affrontano tematiche difficili, sono questi i lavori di cui adoro circondarmi e di cui penso di essere brava a parlare, merito non solo della mia passione, ma anche del poter vedere queste opere con gli occhi di un adulto, ma anche di una mamma e, attraverso Tristan, di quelli di un bambino. In passato ho lavorato in un asilo e sono tutt'ora in contatto con bimbi e ragazzi di tutte le età, trovo meraviglioso poter seguire le loro riflessioni in seguito a una lettura e la loro curiosità verso tematiche inaspettate. Sapere che il mio blog è un piccolo punto di riferimento per ragazzi, altre mamme e maestri è forse la cosa più bella e appagante che potesse capitarmi.




Piccoli progetti...

E quindi niente, torniamo a parlare di letteratura Middle Grade! Perché, avevo forse smesso? No... in effetti no. I romanzi per ragazzi fanno parte della mia quotidianità e qui sul blog ve ne parlo ogni volta che ne ho l'occasione, ma è innegabile che suscitino meno interesse. Negli ultimi anni ho continuato a recensire libri di formazione, ma ho sempre cercato di restare in una fascia di età che partisse almeno dai 11/12 anni in su. Quello che al momento sento il bisogno di fare è tornare a parlare di letteratura per l'infanzia, di fiabe, di avventure, di tutto questo splendido e difficile mondo che ruota intorno ai bambini e agli adolescenti, e voglio farlo senza preoccuparmi del fatto che un determinato libro possa destare poco interesse, o pochi commenti. Lo scopo di questo post è questo, in tutta la sua semplicità: voglio tornare a dedicarmi ai target più giovani, quindi niente paura se entrando sul blog troverete segnalazioni o recensioni di storie per i più giovani, questi post non faranno parte di una rubrica specifica, ma avranno una loro etichetta e potrete trovarli in una sezione del blog tutta dedicata a loro. Spero che l'idea di reintrodurre questo genere qui sul blog possa piacervi, se così non fosse - e vi capirò, non temete - vi invito semplicemente a tornare a trovarmi qui sul blog un altro giorno: le rubriche e le recensioni standard saranno sempre qui ad aspettarvi (per intenderci, non ho intenzione di trasformare questo angolino nel covo di Peppa Pig e Dora l'esploratrice), l'idea è solo di ampliare i contenuti per i lettori più giovani, il fatto che sia partita con l'intenzione di "scrivere due righe" e che invece abbia dato vita a questo papiro significa soltanto che avevo proprio bisogno di parlarne, quindi sarei curiosissima di sapere la vostra opinione in merito!

Come forse avrete notato nel menu del blog, in alto, ho inserito la voce Middle Grade. Per il momento cliccarci sopra vi porterà semplicemente a una pagina vuota, devo ancora decidere come organizzare questo spazio, ma conto di farlo a breve quindi avrete presto novità su questa sezione del blog ♥



Fatemi sapere se anche voi non avete smesso di amare i libri per bambini o se, crescendo, ai vostri occhi hanno perso interesse. C'è qualche titolo che vi ha segnato particolarmente e che volete consigliarmi?

martedì 5 dicembre 2017

Uscite Natalizie per adulti e bambini!


Nuova carrellata di uscite natalizie! In questo periodo le CE ci viziano proprio, proponendo un sacco di storie con cui coccolarci durante le feste. Devo ammettere che di questo primo blocco mi ispira praticamente tutto, ma i titoli che più incuriosiscono sono Libri, amori e segreti, di Della Parker che ha una copertina deliziosa e Oliver il gatto che salvò il Natale, di Sheila Norton. In questo caso a colpirmi è stata più la trama che la cover, mi piacerebbe proprio leggerlo mentre fuori nevica, con una bella cioccolata calda accanto... cosa che in realtà vale per praticamente tutti i romanzi di questa puntata! Se però tra voi c'è qualche Grinch niente paura, Che palle il Natale potrebbe essere il libro adatto a voi, e chissà che non vi aiuti a sopravvivere alle feste!




Naturalmente non potevano mancare un po' di uscite dedicate ai più piccoli, non so voi ma a me sembrano tutti adorabili! Voglio assolutamente mettere le mani su Il gran Consiglio del real Coniglio, che è anche splendidamente illustrato, e Il babbo di Babbo Natale, che sembra davvero simpatico. Ma devo prendere nota anche de Il Regalo di Natale, di Beatrix Potter: ho scoperto le sue tenerissime storie solo qualche anno fa e mi piacciono tantissimo, se dovete fare un regalo a un piccolo lettore le avventure di Peter Coniglio sono super consigliate!


Fatemi sapere se qualcuno di questi titoli ha stuzzicato la vostra curiosità o se avete intenzione di comprarne qualcuno, per voi o come regalo!

sabato 2 dicembre 2017

In My Mailbox #41 - 2017


Dopo un piccolo periodo di pausa mi è arrivato qualche omaggio da parte di CE e autori, ma prima voglio assolutamente mostrarvi un regalo del Marito che bramavo tantissimo: Christmasaurus - Un dinosauro per Natale, di Tom Fletcher! Non solo la copertina e l'edizione mi hanno conquistata (le pagine sono piene di bellissime illustrazioni), ma anche la trama sembra splendida. Spero tanto di riuscire a leggerlo a breve! Da Salani, che ringrazio tanto, mi è arrivato Jum fatto di buio, di Elisabetta Gnone, accompagnato da una splendida cartellina per tenere in ordine fogli o documenti. Inutile dirvi che dopo aver amato alla follia la prima avventura di Olga non vedo l'ora di leggere questo secondo volume. E infine direttamente dall'autrice ho ricevuto Le terre dei dormienti, di Laura Taibi, un Fantasy dalla trama davvero accattivante e dalla copertina super creepy che probabilmente mi farà compagnia a inizio anno!

Fatemi sapere se conoscete questi romanzi
e cosa ne pensate!